Sostienici con le donazioni

Home » Laboratori » “ALIMENTAMENTE LABORATORIO DI IMMAGINI E SAPORI

“ALIMENTAMENTE LABORATORIO DI IMMAGINI E SAPORI

logo  VOLO

Il laboratorio “ALlMENTAMENTE”, a cura dell’associazione “VOLO”, all’interno del Festival “VIVI SANO”, propone come obiettivo un percorso di formazione, che intende abbracciare i diversi aspetti che attraversano la nostra vita. Alcuni dei quali, a volte passano senza porvi la necessaria riflessione. Specialmente per le giovani menti il cui alimento principale, oltre la cura e l’amore, è costituito dal quel valore fondante e fondativo che è il SAPERE, nella forma di SAPER di SAPERE. Nei secoli XVIII e XIX, il grado di conoscenza e il livello di istruzione si misuravano sulla significativa prova del “Viaggio di formazione” che serviva ad allargare gli orizzonti mentali, ma soprattutto una sorta di verifica e di approfondimento  della  conoscenza e della  visione del mondo. Così, molti di questi viaggiatori del passato (valga per tutti W. Goethe) ci hanno consegnato, tramite i loro appunti: le esperienze, gli incontri, i luoghi, i costumi, le usanze, i sapori esperiti durante il tragitto. La Sicilia era una meta molto importante del “Gran Tour” e di essa sono stati restituiti informazioni utili che comunicano come gli altri ci vedevano e l’opinione o giudizio che formulavano nei confronti dei siciliani e della nostra terra. L’idea di base, di questa nostra presenza al Festival, è dunque quella di fornire alle nostre piccole/i visitatrici/ visitatori un piccolo, simbolico taccuino; fatto con il riciclaggio di vecchi calendari, depliant e altro per un diario dove annotare le impressioni avute da un luogo visitato. Non importa la distanza! Il viaggio, il più delle volte, consiste di uno sguardo più curioso, ossia avere occhi indagatori che vanno oltre ciò che appare, di una realtà percepita solo con sensi, per cogliere con l’intelletto e lo spirito un’altra realtà, quella più vera, autentica per saperla interpretare e raccontare. Quindi descrivere o disegnare può testimoniare un momento particolare del proprio vissuto per fare affiorare il ricordo e, con esso, le sensazioni e le emozioni provate durante quel viaggio. Anche la gastronomia di una località rivela la storia di un popolo. Se l’uomo è ciò che mangia, quel che mangia è parte della sua memoria e della sua esistenza. Perché il cibo è cultura. Cosicché, amici genitori accompagnate i vostri figli in questi itinerari, stimolate in loro il senso del “viaggiare” su questo nostro pianeta in modo consapevole, istruttivo, divertente, creativo, coinvolgente, responsabile e per ciò sostenibile. GRAZIE!

 Pinella Bongiorno

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.