Sostienici con le donazioni

Home » Letteratura » FRONTE DEL PORTO

FRONTE DEL PORTO

 

In primo piano Daniele Russo (ph. Teatro Biondo)

 

Sul palcoscenico del Teatro Biondo di Palermo dal 14 al 19 dicembre 2021 è stata  rappresentata l’opera di Budd Schulberg  Fronte del porto  per  la regia  di Alessandro Gassman, nella traduzione e nell’adattamento di Enrico Ianniello. La storia di Terry Malloy viene attualizzata in  quella di Francesco Gargiulo e riportata nel porto di Napoli  degli anni ’80 dominato dalla camorra. In questa lettura attualizzante traspare  l’influenza dei “poliziotteschi” napoletani, un genere letterario e anche cinematografico che  racconta le  indagini di poliziotti o investigatori privati su vicende criminali. L’ambiente in cui si muove Gargiulo, ben interpretato da Daniele Russo, è rappresentato con tinte forti e vibrante  carica emotiva sostenuta  dalla storia senza tempo di violenza e sopruso. Il folto numero di personaggi talvolta  esaspera nella recitazione  il colore locale con esiti macchiettistici.  Molto belle le scene, dello stesso Gassman , sulle videografie di Marco Schiavoni. Per apprezzare la qualità  di questo spettacolo però si deve dimenticare il mitico omonimo  film di Elia Kazan del ’55, l’impareggiabile Marlon Brando, premiato con l’Oscar, nel ruolo di Terry Malloy e l’atmosfera  cupa e ambigua del porto di New York. Il pubblico palermitano ha apprezzato la lettura attualizzante con prolungati applausi. Gabriella Maggio

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.