Sostienici con le donazioni

Home » Letteratura » Siderea- Poesia inedita di Marco Onofrio

Siderea- Poesia inedita di Marco Onofrio

 

 

SIDEREA -Marco Onofrio-poesia inedita

 

Impara dal lampo, segui la tua scia

sulla mappa delle cicatrici

ramificate ovunque nel boato

che incide, per l’oscurità

la voce senza tempo

dei giganti.

 

È il sogno-dazebao degli antenati

questo cielo di lacrime.

Dolore di tragedie accumulate

lungo incalcolabili distanze.

Eco silenziosa dei pianeti,

luce dei rimpianti.

 

Tremano, foreste verdazzurre

le nebulose delle costellazioni.

Sono sfingi le sorgenti sacre

in fondo alle caverne dei misteri

che non segnano le carte

sugli atlanti.

 

Le sorgenti sacre non parlano apertamente, alludono. Come sempre. Nell’ineludibile esigenza di trovare  un senso alle sofferenze umane Marco Onofrio afferma il valore della donna/stella  che sola con la sua luce, improvvisa come il lampo, può dare consapevolezza  delle cicatrici perenni della storia umana. La poesia Siderea  rinnova la tradizione antica della lirica d’amore, che ha attribuito  alla donna la qualità ed il senso della luce. Gabriella Maggio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.