Sostienici con le donazioni

Home » Letteratura » VIVA LA VIDA

VIVA LA VIDA

(ph.Teatro Biondo)

Mercoledì 4 marzo nella sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo è andato in scena Viva la vida ispirato a Frida Kahlo, per la regia di Gigi Di Luca . Protagonista Pamela Villoresi accompagnata dal canto  di Lavinia Mancusi e dalla body painter  Veronica Bottigliero. Il monologo, tratto liberamente  da Viva la vida  di Pino Cacucci, edito dall’Universale  Economica Feltrinelli, è retrospettivo. Frida Kahlo è giunta agli ultimi giorni di vita e la ripercorre tutta con inesauribile passione dalla nascita meticcia, all’incidente che  la segna  per sempre,  alla pittura che la salva, agli amori vissuti con sincero intenso abbandono, alla cultura popolare messicana di  cui si sente parte. In una scena in penombra , sdraiata su una poltrona lambita  da un cespuglio spinoso fiorito di rose rosse, Pamela Villoresi di spalle al pubblico, riflessa nello  specchio, come aveva fatto Frida nel suo letto,  ne racconta in prima persona la vita. La voce giunge corposa e profonda, percorre agile  l’ arcobaleno delle pulsioni. A  poco a poco comincia a rivelarsi alla luce il corpo nudo dell’attrice, esibito con semplicità nella decorazione floreale tracciata  dalla body painting. Frida /Pamela è un corpo che geme di dolore e arde d’amore per la vita che troverà voce nel segno pittorico, nei colori della  terra  che è la sua identità. Intanto si snoda il folklore messicano nel canto di Lavinia Mancusi. Lo spettacolo vola verso la conclusione, serrato nella magistrale interpretazione di Pamela Villoresi. Grandi applausi.(Gabriella Maggio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.